martedì 16 aprile 2013

Deliri di onnipotenza...


Oggi vi voglio raccontare di quella volta che decisi di diventare scura dopo innumerevoli anni di capelli biondissimi e dell'enorme lezione di vita che ne ho ricavato.

E' successo che un giorno, in preda ad un delirio di onnipotenza, mi sono recata al supermercato con l'idea fissa di cambiare look, perchè il biondo mi aveva scocciato. 
Ho scelto, tra gli scaffali dove si trovavano le tinte, un bel castano scuro... ignorando la mia amica che tentava con garbo di persuadermi dall'idea di intraprendere la cosa.
La poverina alla fine ha desistito perchè avere a che fare con una testa di cavolo come me, non era cosa semplice... 
Poi l'indomani mattina mi sono svegliata all'alba con la smania di voler andare al lavoro con la mia nuova tinta. 
Così mi sono messa all'opera. 

  • Ho preparato la tinta seguendo scrupolosamente le indicazioni
  • Me la sono applicata ciocca per ciocca congratulandomi per la mia inaspettata professionalità
  • L'ho tenuta in testa per tutto il tempo necessario 
... e poi...
...poi ho chinato la testa nella vasca e ho cominciato a lavarmi... 
La prima ciocca che mi si è parata davanti agli occhi era di uno splendido castano scuro. 

"Sono una grande!!!" mi sono detta.

Poi ho continuato a lavarmi con gli occhi chiusi. 
Una volta terminato il lavaggio, ho strizzato la capigliatura, ho preso l'asciugamano, ho tamponato e... 

Oooooooooooh!!!!!!!!!!!!

Mi sono presentata a lavoro puntuale e con un look diverso da arte contemporanea incompresa:
  • ciocche castano scuro 
  • ciocche bionde 
  • ciocche grigio topo 
  • ciocche verdine  
  • nuca a pois gialli, verdi, grigio topo e castano scuro
Ora. 
Se avessi lavorato in un bar, ci poteva anche stare eh? Ma lavoravo in un ospedale... 
Per quella mattina era prevista una riunione importante e io dovevo assolutamente scriverne il verbale... e la riunione era una riunione di Primari.
Quando il capo mi ha vista, non ha detto una parola. 
Si è limitato a scuotere la testa, ad abbozzare un mezzo sorriso e a dirigersi verso il suo armadietto in studio. Ha trafficato un po' e ne ha tirato fuori un foulard. Mi ha detto di coprire la picassata e si è raccomandato di eclissare nel caso qualcuno dei presenti non si fosse fatto i fatti propri. 
Mi sono sempre chiesta che cacchio ci facesse un foulard da donna nell'armadietto del mio capo, ma tant'è... 

Quel giorno ho comunque imparato delle cose fondamentali:
  • se esistono le parrucchiere ci sarà un perchè  
  • i deliri di onnipotenza del tipo sevogliopossofarequalsiasicosa a volte bisogna sopprimerli sul nascere.
  • meglio non guardare cosa nasconde il tuo capo nel suo armadietto
Un Bacio a tutte!!!

27 commenti:

  1. Dunque:
    1-lavoravi in ospedale? e che facevi?
    2-come mai non ci lavori più?
    3-dal biondo chiarissimo al castano scuro ..così...di botto...nnnnno nonononono!!!
    4- io la tinta la faccio a casa da mille e cinquecento anni...le poche volte che l'ho fatta dal parrucchiere mi sono pentita assai...eeeeeeh si! pentita amaramente: storpiati i capelli!!!
    a casa esce mooolto meglio e spendo un cavolo! Quando avevo i capelli corti alla nuca dividevo le confezioni di colore in due e con una mi tingevo due volte!!!!!
    5-Il tuo capo la sera di solito faceva spettacoli da Drug Queen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque:
      1- Segretaria del primario di microbiologia e virologia
      2- Ero un'esterna è quando una si sposa e rimane incinta a volte ti scaricano
      3- Eh ho notato!!!
      4- a me l'esatto contrario! ;-)
      5- Mi sa!!!!!!!! :-D

      Elimina
  2. Ci siamo passate tutte :D!
    I miei capelli, quand'ero gggiovane, ne hanno viste di tutti i colori, che mi domando ancora cosa mi diceva la testa. Ahahahah!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io per ricordarmi il mio vero colore devo guardare le foto di quando ero piccola!

      Elimina
  3. io non faccio tinte ma ho la mania di tagliarmi i capelli by myself... :)
    e non vengono sempre come vorrei...
    darling

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti tagli i capelli...da solaaaaaa????????

      Elimina
    2. I capelli me li tagliava mamma. Poi un bel giorno ha fatto un casino!

      Elimina
    3. Oh si'...odio andare dalla pettnatrice...che ti fa tutti quei massaggi con l!'acqua e palle varie...
      uso le forbici normali...niente di che...una volta ho fatto anche la frangetta, dopo che avevo finito di vedere il diavolo veste prada..dove c'e' la tipina mora con frangia appunto..quella volta avevo fatto un bel lavoro... ;)
      e son fatta cosi'... :))))
      darling

      Elimina
    4. Io quando ho preso in mano la macchinetta di mio marito gli ho fatto un buco!

      Elimina
  4. Io ho fatto il contrario. Sono castana. Sempre tinta nera e poi un bel giorno......decolorante!!! La mia onnipotenza mi ha fatto andare in giro per 2 giorni come Peldicarota....un orrore!!! E nessuno aveva un foulard... ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah pel di carota! Che bell'accoppiata che saremmo state io e te!!!

      Elimina
  5. i capelli..che disastro..per questo io ho tanti cappelli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;-)! Ora anch'io ho tanti cappelli!!!!!!

      Elimina
  6. Anche io my self tinta e forbici. Con la tinta me la cavicchio perchè non azzardo :D ma con le forbici qualche volta, anzi spesso scazzo! Una volta non sapevo come riprenderli li tagliai cortissimi e come se non bastasse quel "parrucchieredeimieistivali" mi fece sembrare una di alcatraz tanto erano corti :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehehe i parrucchieri richiamati a rimediare gli errori poi fanno un paiolo tanto!!!!!

      Elimina
  7. Io tinta mai fatta ma ogni tanto una spruzzatina bella abbondante di "camomilla schultz" che schiarisce; adesso che sono cortissimi una sforbiciatina qua e là tra un taglio e l'altro la faccio io. Un abbraccio ..... e un foulard ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu però sei chiara di natura, vero?

      Elimina
  8. Ahahah :D
    Direi che a me ha fatto sorridere soprattutto la terza cosa fondamentale che hai compreso ;-)

    Comunque a me è successo un piccolo incidente di percorso al contrario, cioè volendo cercare di schiarire il tono scuro dei capelli (ma rimanendo nell'ambito del castano e perciò con pochi danni)...ora a casa sto attenta a usare il tono su tono ma anche se vado dalla parrucchiera faccio altrettanto, non mi va di cambiare!

    baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora anch'io sono fedele ad un colore ben preciso che poi sbiadisce a seconda dell'intervallo che faccio passare tra una seduta e l'altra... :-)

      Elimina
  9. Sono arrivata alla tua prima conclusione dopo aver esagerato un tantinino con il taglio dei capelli di mio figlio... ma non demordo mica, eh?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lì il danno lo ha fatto Consorte!!! Mi ha pelato il Grande!

      Elimina
  10. Hahah E! Peccato non ci siano foto a documentare! Anche io passai lo stadio verde/color topo, mia madre me lo ripeteva in continuazione, ma io ero pure andata dal parruccone a farmelo fare :( però ogni tanto i deliri di ognipotenza secondo me ci vogliono,magari non quando si tratta di capelli o di aggiustare roba pericolosa, ma in tutto il resto fanno bene :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto è che se non sono per cose pericolose,..... che deliri sono? :-D

      Elimina

Donne! (È arrivato l'arrotino :-)) Sparate pure quello che vi passa per la testa!!!